fbpx
Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

I gamer vedono meglio degli altri? Lo studio del Trinity

La straordinaria abilità dei gamer professionisti nei videogiochi più competitivi come Fortnite, Pubg, Call of Duty e Rainbow Six: Siege, così come in giochi classici come Tetris, ha sempre suscitato meraviglia e ammirazione. Ma cosa c’è dietro questa capacità di reagire con una precisione millimetrica e una velocità fulminea? Uno studio recente condotto dal Trinity College di Dublino potrebbe finalmente aver trovato una risposta scientifica.

Secondo la ricerca, il segreto risiede nella capacità innata di percepire più fotogrammi al secondo (fps) rispetto alla media delle persone. Questo significa una maggiore reattività agli stimoli visivi e un vantaggio competitivo enorme nelle situazioni in cui ogni frazione di secondo conta, come nei tornei online di eSports.

Lo studio

Il lavoro suggerisce che alcune persone, come ad esempio i gamer professionisti, hanno un vantaggio innato in determinati contesti in cui il tempo di risposta è cruciale, come negli sport dove si usa la palla o nei giochi competitivi.

Tramite un esperimento, i ricercatori del Trinity, hanno scoperto che le persone differiscono ampiamente nel tasso con cui percepiscono i segnali visivi.

Alcune persone percepiscono un segnale visivo che cambia rapidamente a frequenze che altri non possono, il che significa che alcuni accedono a più informazioni visive per unità di tempo rispetto ad altri. Il tasso con cui percepiamo il mondo è noto come “risoluzione temporale”, e in molti modi è simile al refresh rate di un monitor del computer.

I ricercatori, del Dipartimento di Zoologia della Scuola di Scienze Naturali e dell’Istituto di Neuroscienze del Trinity College, hanno scoperto che c’è una considerevole variazione tra le persone nella loro risoluzione temporale, il che significa che alcune persone vedono effettivamente più “immagini al secondo” di altre.

Per quantificare questo, gli scienziati hanno utilizzato la “soglia critica di fusione dell’alternanza”, una misura per la frequenza massima a cui un individuo può percepire una sorgente luminosa lampeggiante.

Se la sorgente luminosa lampeggia sopra la soglia di una persona, non sarà in grado di vedere che sta lampeggiando e invece vedrà la luce come stabile. Alcuni partecipanti all’esperimento hanno affermato di vedere la luce come completamente ferma quando in realtà lampeggiava circa 35 volte al secondo, mentre altri erano ancora in grado di percepire il lampeggio a frequenze di oltre 60 volte al secondo.

L’Importanza del test nella percezione visiva e le sue implicazioni nella vita quotidiana

Il ricercatore Clinton Haarlem ha concentrato la sua attenzione sulla risoluzione temporale, ovvero la capacità di distinguere segnali visivi e reagire rapidamente. Il test condotto coinvolgeva 80 volontari tra i 18 e i 35 anni, esponendoli a una luce pulsata a determinati intervalli di frame. I risultati sono stati sorprendenti: “Abbiamo misurato la risoluzione temporale in più occasioni negli stessi partecipanti e abbiamo scoperto che anche se c’è una variazione significativa tra gli individui, il tratto sembra essere piuttosto stabile nel tempo all’interno degli individui”.

“Non sappiamo ancora come questa variazione nella risoluzione temporale visiva possa influenzare la nostra vita quotidiana, ma crediamo che le differenze individuali nella velocità di percezione possano diventare evidenti in situazioni ad alta velocità in cui potremmo avere bisogno di individuare o seguire oggetti in rapido movimento, come negli sport di palla, o in situazioni in cui le scene visive cambiano rapidamente, come nei giochi competitivi”, ha aggiunto Clinton Haarlem.

“Ciò suggerisce che alcune persone possono avere un vantaggio sugli altri prima ancora di aver preso una racchetta e colpito una pallina da tennis, o preso un controller e saltato in un mondo fantastico online”.

Le dichiarazioni di altri ricercatori

Andrew Jackson, professore di Zoologia nella Scuola di Scienze Naturali del Trinity, ha detto: “Quello che trovo davvero interessante di questo progetto è come uno zoologo, un genetista e uno psicologo possano trovare angolazioni diverse in questo lavoro. Per me come zoologo, le conseguenze della variazione nella percezione visiva probabilmente hanno implicazioni profonde per come predatori e prede interagiscono, con varie gare agli armamenti esistenti per investimenti nella potenza di elaborazione cerebrale e strategie intelligenti per sfruttare le debolezze del nemico”.

Kevin Mitchell, professore associato di Neurobiologia dello Sviluppo nella Scuola di Genetica e Microbiologia del Trinity e nell’Istituto di Neuroscienze del Trinity College, ha dichiarato: “Poiché abbiamo accesso solo alla nostra esperienza soggettiva, potremmo ingenuamente aspettarci che tutti gli altri percepiamo il mondo allo stesso modo in cui lo facciamo noi. Esempi come il daltonismo mostrano che non è sempre vero, ma ci sono molti modi meno conosciuti in cui la percezione può variare anche. Questo studio caratterizza una tale differenza: nel ‘frame rate’ dei nostri sistemi visivi. Alcune persone sembrano davvero vedere il mondo più velocemente di altre”.

Redmond O’Connell, professore di Neuroscienze Decisionali nella Scuola di Psicologia del Trinity e nell’Istituto di Neuroscienze del Trinity College, ha affermato: “La dimostrazione di Clinton che le velocità di elaborazione visiva variano sostanzialmente tra gli individui ha implicazioni eccitanti che speriamo di approfondire in studi futuri. Vogliamo anche sapere se basse velocità di elaborazione visiva mettono gli individui a maggior rischio di incidenti nella vita quotidiana, come quando guidano la propria auto. Un’altra grande domanda è se ci sono modi per aumentare le velocità di elaborazione visiva attraverso un addestramento specializzato”.

Un vantaggio che non dipende solo dall’età

Questo vantaggio dunque, non sembra dipendere solo dall’età, ma potrebbe essere innato in alcune persone. Tuttavia, è interessante notare che i partecipanti più giovani hanno mostrato una maggiore capacità di percepire gli impulsi luminosi, il che potrebbe spiegare perché molti record nei videogiochi sono detenuti da gamer professionisti giovanissimi.

Inoltre, una postazione da gioco di alta qualità, con componenti di fascia alta come processori, schede grafiche e periferiche dedicate al gaming, può fare la differenza nelle competizioni online, garantendo una maggiore fluidità e la possibilità di percepire più dettagli nei momenti cruciali.

Una scoperta che getta nuova luce sulle abilità dei gamer professionisti

Mentre l’equipaggiamento da gioco di alta qualità può migliorare le prestazioni, sembra che la vera differenza risieda nella capacità innata di alcune persone di percepire e reagire a un numero maggiore di fotogrammi al secondo. Questa scoperta getta nuova luce sulle abilità straordinarie dei gamer professionisti e offre uno spunto interessante per ulteriori ricerche nel campo della percezione visiva e delle prestazioni cognitive.

Questo studio ci fa comprendere come alcune persone possano sembrarci “più brave” rispetto ad altre quando giocano ai videogiochi, quando in realtà spesso può dipendere da una capacità innata.

Tuttavia, anche che l’atto stesso di giocare ai videogiochi nel tempo può portare a un miglioramento dei riflessi e della coordinazione mano-occhio, come spiegato nell’articolo sui benefici dei videogiochi.

iphone 16 uscita prezzo

Nuovi iPhone 16: uscita, prezzo e modelli

Cresce sempre di più l’attesa per l’iPhone 16: uscita e prezzo sono al centro dell’interesse generale. Dopo l’annuncio alla WWDC24

wwdc24

La Apple WWDC24 in Diretta, qui, il 10 Giugno alle 19:00

La WWDC 2024 di Apple inizia il 10 giugno alle 19:00 ora italiana, con il keynote di apertura che presenterà le ultime innovazioni dell’azienda. Attesi iOS 18, iPadOS 18 e watchOS 11, insieme a nuove funzionalità avanzate di intelligenza artificiale per Siri. Segui il nostro live blog per aggiornamenti in tempo reale e scopri tutte le sorprese che Apple ha in serbo per noi. La WWDC24 promette una settimana ricca di annunci e opportunità per sviluppatori e appassionati di tecnologia di tutto il mondo.

iphone 16 uscita prezzo

Nuovi iPhone 16: uscita, prezzo e modelli

Cresce sempre di più l’attesa per l’iPhone 16: uscita e prezzo sono al centro dell’interesse generale. Dopo l’annuncio alla WWDC24

wwdc24

La Apple WWDC24 in Diretta, qui, il 10 Giugno alle 19:00

La WWDC 2024 di Apple inizia il 10 giugno alle 19:00 ora italiana, con il keynote di apertura che presenterà le ultime innovazioni dell’azienda. Attesi iOS 18, iPadOS 18 e watchOS 11, insieme a nuove funzionalità avanzate di intelligenza artificiale per Siri. Segui il nostro live blog per aggiornamenti in tempo reale e scopri tutte le sorprese che Apple ha in serbo per noi. La WWDC24 promette una settimana ricca di annunci e opportunità per sviluppatori e appassionati di tecnologia di tutto il mondo.

Correlati

Iscriviti alle news

Iscriviti per essere aggiornato