fbpx
Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Intelligenze artificiali a confronto: Gemini vs ChatGPT

Nel contesto della tecnologia dei chatbot, emergono due nomi di rilievo: ChatGPT e Gemini.
Entrambe si pongono come avanzate intelligenze artificiali, impegnate nella conversazione e nella risoluzione di problemi, ma presentano importanti distinzioni nelle loro funzionalità, approcci e caratteristiche di sicurezza.

Intelligenza Artificiale: la mente dietro la competizione

Secondo quanto espresso dalle Tematiche del Parlamento Europeo, il termine “intelligenza artificiale” (IA) definisce l’abilità di una macchina di mostrare capacità umane quali il ragionamento, l’apprendimento, la pianificazione e la creatività.

Le intelligenze artificiali permettono ai propri sistemi di “definire” un proprio ambiente di ricerca, mettersi in relazione con quello che percepiscono, e risolvere problemi in modo da agire verso un obiettivo specifico.

Il computer riceve dei dati (già preparati o raccolti tramite sensori), per poi processarli e rispondere in relazione alla domanda che gli è stata posta. I sistemi di IA sono capaci di adattare il proprio comportamento analizzando gli effetti delle azioni precedenti e lavorando in autonomia.

Inoltre, alcuni tipi di intelligenze artificiali esistono da più di 50 anni, ma i progressi nella potenza dei computer, la disponibilità di enormi quantità di dati e lo sviluppo di nuovi algoritmi hanno portato solo recentemente a grandi balzi in avanti nella tecnologia.

Le IA sono dunque centrali per la trasformazione digitale della società ed sono diventate una delle priorità dell’UE , dato che le loro applicazioni future potrebbero portare grandi cambiamenti e vantaggi su diversi fronti di impiego. 

Ma tornando a noi

Intelligenze artifciali: cos’è e come funziona ChatGPT 

ChatGPT è un chatbot sviluppato su tecnologia OpenAI, basato sulla famiglia di modelli GPT (Generative Pre-trained Transformer).

Questo chatbot sfrutta una vasta raccolta di testi preesistenti per generare risposte in linguaggio naturale, cercando di emulare il modo in cui gli esseri umani interagiscono tra loro.

Le sue peculiarità  di sistema comprendono:

Una comprensione contestuale avanzata, grazie alla quale ChatGPT riesce a comprendere il contesto della conversazione precedente, migliorando la fluidità e la rilevanza delle interazioni.

Una vasta conoscenza linguistica, che gli permette di sintetizzare e migliorare la mole di dati di cui dispone, permettendogli di
di rispondere velocemente a una vasta gamma di domande e argomenti.

Un’interfaccia utente intuitiva: La sua interfaccia user-friendly favorisce una conversazione naturale e agevola l’esperienza dell’utente.

ChatGPT vs Gemini: i difetti del chatbot di OpenAI

Nonostante abbiamo elencato i suoi pregi, l’uso di ChatGPT comporta anche alcuni svantaggi.

Nel campo delle funzionalità legate alle intelligenze artificiali, il chatbot di OpenAI non è estraneo (in alcuni casi) dal generare risposte che possono risultare incoerenti o fuori contesto, sopratuttto per quanto riguarda conversazioni complesse.

Il chatbot presenta delle limitazioni anche in materia di sicurezza, data la sua natura generativa.
In questo senso, ChatGPT potrebbe produrre contenuti inappropriati o offensivi se non adeguatamente monitorato.

Come funziona Gemini, il chatbot targato Google

Per quanto riguarda Gemini, questo chatbot rappresenta un’altra proposta innovativa.
Sviluppata da Google, l’intelligenza artificiale Gemini presenta altresì caratteristiche peculiari, finalizzate a sfidare sul mercato il “rivale” di OpenAi.

In primo luogo, Gemini compete tra le intelligenze artificiali attraverso un approccio di sistema basato sul “blockchain”: un registro distribuito che consente la registrazione sicura e immutabile di transazioni o dati su una rete decentralizzata.

In sostanza, la tecnologia blockchain si riserva di un database digitale condiviso e distribuito tra un insieme di nodi (o computer) all’interno di una più vasta rete computazionale.

Il chatbot Gemini punta sulla sicurezza dei propri utenti attraverso l’uso di crittografia end-to-end. Questo tipo di crittografia, cui molti sistemi sono già ampiamente muniti.

Questo tipo di crittografia garantisce che i messaggi o i dati inviati e ricevuti siano crittografati dal mittente al destinatario e siano decrittografati solo dal destinatario finale, senza essere decifrati o visualizzati da intermediari o terze parti durante il trasferimento.

Quando i dati vengono trasmessi attraverso una rete sicura e successivamente ricevuti dal destinatario, vengono decrittografati utilizzando una chiave crittografica ( o password ).

Gemini consta anche di una personalizzazione avanzata. Il chatbot di Google si impegna a offrire un’esperienza personalizzata, adattando le risposte alle preferenze e al contesto individuali dell’utente.

Come accedere alla piattaforma Gemini

Per accedere a Google Gemini, è necessario prima di tutto un Account Google personale, oppure un account Google Workspace con accesso abilitato dall’amministratore.

Se si è amministratori della piattaforma di Google Workspace, si può abilitare l’accesso all’app web Gemini seguendo le istruzioni appropriate.

Inoltre, è importante rispettare i requisiti di età per l’utilizzo dell’app web Gemini:

È necessario utilizzare uno dei seguenti browser supportati: Chrome, Safari, Firefox, Opera o Edgium.
Nello Spazio Economico Europeo (SEE), in Svizzera e nel Regno Unito, è necessario avere almeno 18 anni.
Negli altri paesi in cui l’app web Gemini è disponibile, e bisogna avere almeno 13 anni (o l’età minima richiesta nel proprio paese).

Per accedere all’app web Gemini basta solo visitare il sito, andare in alto a destra e selezionare la voce “Accedi”.

Una volta fatto questo, la piattaforma con cui stai eseguendo Gemini web, ti chiederà di accedere attraverso il tuo Account Google personale. Se invece si vuole uscire dall’applicazione, basta andare in alto a destra, selezionare la propria immagine del profilo, e infine cliccare su “Esci”.

Gli svantaggi computazionali di Gemini

Come ci si aspettava, vi sono anche degli svantaggi associati all’utilizzo della piattaforma IA “Gemini”.

A differenza di ChatGPT, il chatbot di Google pecca di una complessità tecnica che ne limita l’utilizzo: lo stesso impiego della tecnologia blockchain (cui abbiamo parlato sopra) e l’approccio decentralizzato, possono rendere l’implementazione e l’utilizzo di Gemini più di nicchia.

Inoltre, a causa della tecnologia blockchain, Gemini potrebbe non essere in grado di comprendere e rispondere efficacemente a una vasta gamma di domande e argomenti.

ChatGPT vs Gemini: confronto e valutazione

Dal punto di vista delle funzionalità e delle capacità linguistiche, ChatGPT sembra avere un vantaggio rispetto a Gemini, grazie alla sua vasta base di dati e alla comprensione contestuale.

Tuttavia, per quanto riguarda la sicurezza e la privacy, Gemini offre un livello superiore di protezione grazie alla sua architettura basata sula tecnologia blockchain.

Ad ogni modo, la scelta del miglior chatbot nel mondo delle intelligenze artificiali dipenderebbe dalle esigenze specifiche dell’utente.

Se la sicurezza e la privacy sono priorità fondamentali, Gemini potrebbe essere la scelta migliore.  Mentre se si cerca una vasta gamma di funzionalità linguistiche e una maggiore versatilità nelle conversazioni, ChatGPT potrebbe essere preferito.

Bisogna tenere conto delle varie caratteristiche e punti di forza di ciascuna piattaforma.
Affinchè questi sistemi computazionali avanzati lavorino efficacemente, c’è bisogno di correggerne eventuali errori di sviluppo.

La competizione tra questi due intelligenze artificiali non deve essere per forza fonte di scherno nei confronti dell’una o dell’altra parte, ma piuttosto un semplice metodo di valutazione. Entrambi i sistemi di ricerca lavorano per offrire all’utente l’esperienza migliore in materia di informazione e assistenza online.

iphone 16 uscita prezzo

Nuovi iPhone 16: uscita, prezzo e modelli

Cresce sempre di più l’attesa per l’iPhone 16: uscita e prezzo sono al centro dell’interesse generale. Dopo l’annuncio alla WWDC24

wwdc24

La Apple WWDC24 in Diretta, qui, il 10 Giugno alle 19:00

La WWDC 2024 di Apple inizia il 10 giugno alle 19:00 ora italiana, con il keynote di apertura che presenterà le ultime innovazioni dell’azienda. Attesi iOS 18, iPadOS 18 e watchOS 11, insieme a nuove funzionalità avanzate di intelligenza artificiale per Siri. Segui il nostro live blog per aggiornamenti in tempo reale e scopri tutte le sorprese che Apple ha in serbo per noi. La WWDC24 promette una settimana ricca di annunci e opportunità per sviluppatori e appassionati di tecnologia di tutto il mondo.

iphone 16 uscita prezzo

Nuovi iPhone 16: uscita, prezzo e modelli

Cresce sempre di più l’attesa per l’iPhone 16: uscita e prezzo sono al centro dell’interesse generale. Dopo l’annuncio alla WWDC24

wwdc24

La Apple WWDC24 in Diretta, qui, il 10 Giugno alle 19:00

La WWDC 2024 di Apple inizia il 10 giugno alle 19:00 ora italiana, con il keynote di apertura che presenterà le ultime innovazioni dell’azienda. Attesi iOS 18, iPadOS 18 e watchOS 11, insieme a nuove funzionalità avanzate di intelligenza artificiale per Siri. Segui il nostro live blog per aggiornamenti in tempo reale e scopri tutte le sorprese che Apple ha in serbo per noi. La WWDC24 promette una settimana ricca di annunci e opportunità per sviluppatori e appassionati di tecnologia di tutto il mondo.

Correlati

Iscriviti alle news

Iscriviti per essere aggiornato