fbpx
Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Vendere all’estero online: i 5 paesi in cui investire

Vendere online apre un mondo di infinite possibilità. Ma quali sono le possibilità per le vendite e-commerce all’estero? Al di là dei siti, ogni paese ha le sue peculiarità, anche per chi decide di vendere online. Dagli Stati Uniti alla Nuova Zelanda, dalle clientele multietniche ai paesi più propensi allo shopping online, una lista preziosa per chiunque decida di cimentarsi nelle possibilità senza confini offerte dal digitale.

Per vendere all’estero online bisogna tener conto che esistono regolamenti e condizioni del tutto diverse che si differenziano da Paese a Paese. In questo breve articolo andremo a valutare quali sono i così detto Big Five, i grandi cinque, intesi come Paesi dove conviene vendere digitalmente. Questa breve guida infatti potrà essere di aiuto per tutti coloro che adoperano in dropshipping, oppure desiderano in futuro di aprire un’attività digitale legata alle vendite a distanza. Gli E-commerce infatti sono sempre in via di sviluppo, e per questo bisogna essere consapevoli anche di dove si vuol vendere.

Cosa si può vendere all’estero?

Potenzialmente di tutto, purché sia legale. Tra gli articoli di tendenza possiamo citare gli articoli da cucina, zaini, articoli per animali, bigiotteria ma anche elettronica, abbigliamento e prodotti editoriali. Se stai pensando di puntare sul Made in Italy, oltre che i prodotti sopra menzionati, puoi ovviamente puntare sul food and beverage, esportando prodotti tipici della tua regione. Veniamo ora a dove vendere online all’estero.

Dove vendere online: gli Stati Uniti la più grande risorsa

Gli Stati Uniti rappresentano la più grande risorsa nel mondo dell’e-commerce. Con una vasta economia e una popolazione online sempre più numerosa, parlando di milioni e milioni di persone, il mercato statunitense offre una vastissima opportunità per espandere le tue attività di vendita online. Questo però ci dà vantaggi ma anche numerosissimi svantaggi: troveremo una fortissima concorrenza (chi di solito vuole testare dei prodotti lo fa proprio in America) e soprattutto il numero dei venditori digitali è sempre in aumento in questo territorio. Se vuoi davvero emergere in questo Paese ti conviene creare una grandissima strategia di marketing, oltre che avere l’esclusività di un prodotto.

Canada: per la vendita online multietnica 

Il Canada è un Paese un po’ diverso dal precedente. Con le sue comunità multietniche ci troviamo difronte ad un pubblico diversificato per le tue vendite online. Qui non si parla solo inglese americano, ma tra le lingue principali c’è anche il francese. Per questo, per testare una strategia, dovresti anche giocartela con il linguaggio multiplo oltre che stare attento alle etnie e culti in Canada.

Australia, la scelta promettente

Anche l’Australia è un Paese che, seppur meno considerato, rimane promettente. Ha un alto standard di vita e una popolazione sempre più orientata al digitale. Possiamo dunque definire l’Australia un mercato sempre più in crescita. In alcune categorie i prezzi in ambito di click possono anche risultare inferiori, ma ovviamente dipende sempre dalla nicchia di riferimento.

Regno Unito, l’ideale per un’attività online

Il Regno Unito è un po’ diverso rispetto ai precedenti: infatti gli inglesi hanno adottato politiche differenti con tasse molto più ampie rispetto ai Paesi precedenti. Ci sono in ogni caso dei punti di forza: la sua stabilità economica e il forte interesse per lo shopping online ci possono infatti aiutare con le vendite digitali, in quanto rimane un territorio ideale per far sorgere un’attività. Come ogni Paese, i salari sono diversificati in basa alla zona, ma rimangono abbastanza alti da permettere a tutti di avere un agio economico e personale.

Nuova Zelanda, a favore dell’e-commerce

La Nuova Zelanda è l’ultimo Paese dei Big Five, un ambiente favorevole all’e-commerce. Grazie alla sua popolazione ben connessa e orientata alla tecnologia, il Paese rimane un mercato attraente per la vendita online e digitale. Sicuramente non tutti, come anche in altri Paesi, saranno digitalizzati ma sfruttando anche questo aspetto possiamo ridurre i click ed i costi.

 

iphone 16 uscita prezzo

Nuovi iPhone 16: uscita, prezzo e modelli

Cresce sempre di più l’attesa per l’iPhone 16: uscita e prezzo sono al centro dell’interesse generale. Dopo l’annuncio alla WWDC24

wwdc24

La Apple WWDC24 in Diretta, qui, il 10 Giugno alle 19:00

La WWDC 2024 di Apple inizia il 10 giugno alle 19:00 ora italiana, con il keynote di apertura che presenterà le ultime innovazioni dell’azienda. Attesi iOS 18, iPadOS 18 e watchOS 11, insieme a nuove funzionalità avanzate di intelligenza artificiale per Siri. Segui il nostro live blog per aggiornamenti in tempo reale e scopri tutte le sorprese che Apple ha in serbo per noi. La WWDC24 promette una settimana ricca di annunci e opportunità per sviluppatori e appassionati di tecnologia di tutto il mondo.

iphone 16 uscita prezzo

Nuovi iPhone 16: uscita, prezzo e modelli

Cresce sempre di più l’attesa per l’iPhone 16: uscita e prezzo sono al centro dell’interesse generale. Dopo l’annuncio alla WWDC24

wwdc24

La Apple WWDC24 in Diretta, qui, il 10 Giugno alle 19:00

La WWDC 2024 di Apple inizia il 10 giugno alle 19:00 ora italiana, con il keynote di apertura che presenterà le ultime innovazioni dell’azienda. Attesi iOS 18, iPadOS 18 e watchOS 11, insieme a nuove funzionalità avanzate di intelligenza artificiale per Siri. Segui il nostro live blog per aggiornamenti in tempo reale e scopri tutte le sorprese che Apple ha in serbo per noi. La WWDC24 promette una settimana ricca di annunci e opportunità per sviluppatori e appassionati di tecnologia di tutto il mondo.

Correlati

Iscriviti alle news

Iscriviti per essere aggiornato